“Nel Pd nessuno fa la fronda ma i consiglieri non sono automi” – Intervista a Raffaele Donini

Il segretario democratico Donini sullo strappo nella maggioranza sul People mover: “Sì all’istruttoria. È bene che ci si abitui alla dialettica giunta-consiglio senza viverla come una sofferenza”. Sulla giunta Merola: “Questa amministrazione si ispira ai temi della laicità, ma siamo un partito pluralista e con posizioni diverse. Noi saremo sempre al suo fianco”

da Repubblica on line del 25 novembre 2011

di ANDREA CHIARINI

"Nel Pd nessuno fa la fronda  ma i consiglieri non sono automi"

Segretario, crescono i dubbi nel Pd sul People mover. E la maggioranza di centrosinistra vacilla. Non è presto per le verifiche come chiede l’assessore alla Casa Riccardo Malagoli?
“Nessun dubbio per quanto riguarda il Pd, il People mover va fatto, non ci sono passi indietro né obiezioni sul rapporto costi/benefici. Si tratta dello sviluppo del nostro territorio. Proprio oggi ho incontrato il sindaco per rassicurarlo. Sulle infrastrutture non possiamo far passare altri dieci anni, all’estero in questo lasso di tempo costruiscono interi distretti industriali”.

Forse dopo il pasticcio del Civis, i cittadini hanno i nervi scoperti.
“Ma Civis e People mover sono due film diversi, chi li accomuna fa un’operazione strumentale”.

Otto consiglieri Pd hanno scritto una lettera per chiedere chiarimenti sul “trenino” alla giunta. Siamo già alla fronda?
“Il loro non è un dissenso, hanno solo scritto come è loro diritto-dovere per avere informazioni. Non ci sono complotti ma i nostri consiglieri non sono automi. E bene che ci si abitui alla dialettica giunta-consiglio senza viverla con sofferenza, l’importante è che alla fine si giunga a una decisione”.

È d’accordo per fare l’istruttoria pubblica sul People mover?
“Sì, l’istruttoria si farà e non sarà un referendum pro o contro, ma un momento di informazione e partecipazione. E i cantieri partiranno a febbraio”.

Torniamo
alla politica, a sei mesi dal voto Sel sembra già tenersi le mani libere.

“Ma quali mani libere, Sel ha due assessori in giunta: alla Casa e Decentramento, Riccardo Malagoli, e al Welfare, Amelia Frascaroli. I vendoliani sono a pieno titolo in questa alleanza, lavoreremo insieme e insieme riformeremo questa città”.

Veramente la Frascaroli ha una storia “politica” un po’ diversa da quella di Sel.
“Non mi risulta che ci siano state differenziazioni rispetto al loro progetto originario per la città”.

C’è nel Pd una questione cattolica? Questa componente non si considera sufficientemente rappresentata.
“Parlo con i miei consiglieri e non mi pare ci sia questo problema. Il tema credo sia un altro, questa amministrazione si ispira anche ai temi della laicità, poi per fortuna siamo un partito pluralista e non padronale. E quindi ci possono essere su determinate questioni posizioni diverse”.

La giunta finora ha fatto molti annunci. Ma sul piano amministrativo ha prodotto ben poco. Come giudica l’operato di Merola?
“Questo sindaco e questa giunta stanno facendo scelte strutturali, dalla viabilità/mobilità al welfare. Serve tempo. Ritengo debbano lavorare nella prospettiva dei dieci anni, di due mandati cioè, interrompendo quella maledizione di Tutankamon che vede i sindaci, da quando c’è l’elezione diretta, cambiare ogni cinque anni. E noi come Pd faremo Direzioni di partito sui temi più caldi, dalla viabilità al welfare, dalla città metropolitana al piano strutturale, approvando documenti di indirizzo per l’amministrazione”.

(25 novembre 2011)

Annunci

, , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: