“ATC AL 25% NEL PEOPLE MOVER”, LE CONDIZIONI DI SEL

BASILE: DIMOSTRINO CHE PIACE AI PRIVATI; IDV: SI PUO’ RIMANDARE

(DIRE) Bologna, 30 nov. – Atc giu’ dal People mover o almeno al 25% di Marconi Express. Questa la richiesta di Sel, uscita dall’assemblea federale del partito tenuta ieri sera. “Noi crediamo che Atc debba azzerare o fortemente ridimensionare la sua presenza in Marconi Express se si vuole rispondere correttamente al bando di gara”, dice oggi il coordinatore bolognese dei vendoliani Luca Basile, su Telebologna. L’azienda di trasporto pubblico dovrebbe scendere “al 25% ma non ne facciamo una questione di bilancino. Una significativa riduzione di Atc in quest’opera e’ un punto importante”. Per ora, secondo  vendoliani, il “quadro finanziario non e’ chiaro” e il sindaco Virginio Merola ha detto “giustamente” secondo Basile che rimuoverebbe un consigliere di amministrazione che desse il via libera all’ingresso “senza conoscere i conti”. Ma “lo stesso”, sottolinea, “vale per i consiglieri comunali”. “Comunque”, afferma fiducioso il coordinatore di Sel, la “nostra posizione e quella della giunta vanno lentamente convergendo. Noi e il sindaco vinciamo insieme. Noi e la lista Amelia abbiamo posto la questione e la giunta l’ha raccolta per dimostrare che l’opera e’ sostenibile economicamente e appetibile per i privati”. Ora, “se Atc cala la sua presenza, noi siamo soddisfatti e il sindaco pure, perche’ riduce il rischio di esposizione di Atc e dimostra che l’opera e’ appetibile per i privati”. Per il resto, bene il Ccc che “decide di impegnarsi di piu’, anche se per noi puo’ fare di piu'”.

Delle parziali rassicurazioni ricevute ieri sera dalla giunta e da Marconi Express parla invece il consigliere comunale della lista Vendola-Frascaroli Lorenzo Cipriani. Ma “rimane, e non e’ poco, il tema economico”, avverte su Radio Tau. Il consigliere inoltre ribadisce una convinzione di fondo, espressa ieri in un video postato su Youtube per conto del gruppo: “il mezzo serve di piu’ al tessuto imprenditoriale di Bologna, e’ evidente che chi vive in via Mazzini il People mover lo prendera’ di rado”. Si tratta di vedere se questo si tradurra’ comunque in un vantaggio per i cittadini.

Molto critici sull’opera si confermano anche i dipietristi, terza forza di maggioranza a Palazzo D’Accursio. “Si faccia l’istruttoria” sul People mover, chiede Franco Grillini. “E’ una cosa ferma da anni, se si rimanda di qualche tempo non muore nessuno”, sostiene. Inoltre, “le opere vanno fatte nell’interesse della citta’, non per altri scopi”. Quanto ai dubbi e alle perplessita’ espresse da piu’ parti, “non ci sembra che questi ‘se’ abbiamo una risposta chiara”.

(Bil/Mac/ Dire)

Annunci

, , , , , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: