Dubbi sulla sostenibilità del People mover: neanche i numeri convincono il comitato

da L’Informazione on line del 1° dicembre 2011

I dati che portano sono diversi, cosi” come le considerazioni, e alla fine il comitato No People Mover rimane convinto che l’opera non sia sostenibile, e il Comune, invece, che si tratti di una infrastruttura strategica, diversa e complementare all’Sfm. Con i dubbi che aleggiano ancora nell’aria, pure in una parte del Pd. E’ un balletto di cifre l’udienza conoscitiva del comitato oggi in Comune a Bologna, con numeri che contrappongono amministrazione e comitati e che fanno dire al consigliere Pd Maurizio Ghetti, convintissimo sostenitore dell’opera, che “e’ necessaria un’ulteriore udienza conoscitiva con Marconi Express e con Sab prima della pausa natalizia, cosa che chiedero’ subito, per dare ulteriori delucidazioni e rassicurazioni a tutti”. In commissione, coi ‘grillini’ e il Pdl che non si muovono dalla loro posizione contraria, tornano ancora alcuni dubbi e timori da parte di Sel che, per voce di Lorenzo Sazzini, teme che un impegno di Atc e Fer (a breve fuse in un’unica azienda) sul People mover tolga potenziali risorse all’Sfm. Su questo e’ l’assessore alla Mobilita’ Andrea Colombo a replicare che il People mover nasce “come un’opera che si sostiene da sola”, mentre il trasporto pubblico locale, che e’ per sua natura in perdita, ha bisogno di finanziamenti pubblici: “Sono cose diverse”.

Annunci

, ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: