PEOPLE MOVER, ASSEMBLEA IL 25 FEBBRAIO IN SALA BORSA

Lo annuncia la presidente del Consiglio comunale Lembi: «Sarà una giornata intera di lavoro» – Lisei: «Sono falsari della partecipazione». Bugani (M5s): «Non si sa neppure se ci sarà il progetto esecutivo»

da L’Informazione del 12 gennaio 2011

Il 25 febbraio in Sala Borsa sarà «una giornata intera di lavoro sul People mover». Lo annuncia la presidente del Consiglio comunale, Simona Lembi, dopo che la proposta, nata dopo la bocciatura dell’istruttoria pubblica, è stata formalizzata in conferenza dei capogruppo di Palazzo D’Accursio. Ieri Pdl, Lega e Movimento 5 stelle erano tornati alla carica con una nuova richiesta di istruttoria sul collegamento aeroporto-stazione, senza però trovare porte aperte: «Sono falsari della partecipazione», tuona il capogruppo Pdl Marco Lisei. Molto insoddisfatto anche il numero uno grillino Massimo Bugani, anche perché da parte della giunta è stato ribadito che sul People mover comunque non si torna indietro.
Ma l’assemblea in Sala borsa non basta. Tra l’altro, «non si sa neanche se il progetto esecutivo ci sarà, per iquella data», obietta Bugani. La nuova richiesta di istruttoria sarà sottoposta come la precedente al giudizio della segreteria generale, ma sembrano basse le probabilità che venga accolta.
«Ci diamo una settimana di tempo per condividere una proposta sull’assemblea e salvare la sostanza», afferma Cathy La Torre, capogruppo Vendola-Frascaroli.

Comitato e Provincia: accordo sull’Sfm
Intanto ieri alcuni rappresentanti del Comitato No People Mover hanno incontrato nella sede della Provincia in via Zamboni il vice presidente Giacomo Venturi e l’assessore Benedetta Chiusoli.
Il tema dell’incontro, sollecitato dal Comitato, si è incentrato, alla luce della disponibilità acquisita dei fondi del Cipe prima destinati al metrò, sulla urgenza «di completare finalmente il Servizio Ferroviario Metropolitano, opera strategica sia per la mobilità urbana che provinciale» spiega il Comitato. «Questo obiettivo presuppone naturalmente il completamento delle uniche cinque stazioni ancora da finire (su ottantasette), tutte ubicate nell’area cittadina, e in particolare il completamento delle due direttrici (Verona e Milano) della Stazione prima denominata Aeroporto, ora Borgo Panigale Scala, nonché l’interramento della Bologna-Budrio a doppio binario (e non sin- golo come ora progettato)».
Su questi temi e sulla necessità di destinare con priorità i fondi recuperati al Servizio Ferroviario Metropolitano che si configura quale sistema trasportistico al servizio di tutto il territorio provinciale e dei capoluoghi di Provin- cia circostanti e del colle- gamento tra questi e l’Aeroporto, esclusa Ferrara che già si è dotata di un proprio mezzo «abbiamo trovato ascolto e convergenza di vedute da parte del vice presidente Venturi e dell’assessore Chiusoli».

 

Annunci

, , , , , , , , , , , , , , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: