AUMENTANO LE DENUNCE CONTRO I FUNZIONARI PUBBLICI

Nel 2011 la procura regionale ha aperto 1.778 nuove istruttorie su notizie di danno, il 18% in più rispetto al biennio passato. Grande attenzione su Civis, metrò e People mover

da Il Resto del Carlino on line del 23 febbraio 2012

E’ preoccupato il procuratore regionale della Corte dei Conti. Ha sempre piu’ lavoro la Procura della Corte dei conti dell’Emilia-Romagna, in particolare per quanto riguarda le azioni di amministratori e dipendenti pubblici in danno della pubblica amministrazione. “Un dato preoccupante” per il procuratore regionale Salvatore Pilato, che riferisce di questa tendenza nel bilancio tracciato in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario della Corte dei conti, svoltasi stamattina a Bologna. E, se e’ vero che il trend e’ in linea con le statistiche nazionale, non per questo e’ meno preoccupante.

I numeri, del resto, parlano chiaro: la Procura regionale contabile, nel 2011, ha aperto 1.778 nuove istruttorie su notizie di danno, ovvero il 18% in piu’ rispetto al biennio passato. Nel 2010, infatti, furono aperti 1.686 nuovi procedimenti, mentre nel 2009 invece 1.467. Ancora piu’ significativi, poi, i dati relativi alle denunce per fatti di reato commessi da amministratori e dipendenti pubblici ai danni delle casse pubbliche: nel 2011 i magistrati contabili emiliano-romagnoli hanno aperto 67 istruttorie di questo tipo, spiega Pilato, contro le 43 del 2010 e le 14 del 2009.
In pratica, nel giro di due anni, le indagini su amministratori e dipendenti pubblici sono piu’ che quadruplicate. Se si considera il complessivo numero delle 67 istruttorie del 2011 (di cui solo 19 aperte dopo segnalazioni inviate da Procure ordinarie), significa qualcosa come cinque inchieste avviate ogni mese dai magistrati contabili per verificare ‘malefatte’ commesse da pubblici.

Delle totali 1.778 inchieste contabili aperte nel 2011 dalla Procura regionale della Corte dei conti, in 1.393 casi le denunce sono arrivate da amministrazioni dello Stato; in 141 casi da enti locali; altre 102 istruttorie sono state avviate da notizie di stampa; 79 da denunce presentate da cittadini privati, 34 da consiglieri comunali, provinciali e regionali e 29 da denunce anonime.

People mover, ma anche Civis, metro’ e in generale tutto il sistema del trasporto pubblico integrato. E’ massima l’attenzione della Procura della Corte dell’Emilia-Romagna su questi temi ‘caldi’ riguardanti il trasporto pubblico sotto le Due Torri. Nel corso del 2011, spiega oggi nella sua relazione il procuratore regionale Salvatore Pilato all’inaugurazione dell’anno giudiziario, la Procura ha raccolto “elementi informativi che confermano la necessita’ di approfondimento delle indagini gia’ avviate sui costi di investimento per la realizzazione della rete integrata di trasporto pubblico locale presso il Comune di Bologna”. Al termine della cerimonia, poi, Pilato ribadisce che su tutti questi temi c’e’ un attento lavoro da parte della Procura.

Annunci

, , , , , , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: