Marconi, calano i passeggeri e anche le low cost frenano

Tre mesi di riduzioni, non accadeva dal 2008. Operatori preoccupati per gli effetti sul turismo: “Dopo un 2011 boom, gli ultimi mesi hanno segnato il passo”

da Repubblica on line dell’11 marzo 2012

Marconi, calano i passeggeri e anche le low cost frenano

La crisi atterra sulle piste dell’aeroporto Marconi di Bologna. A certificarlo ci pensano i dati di Assoaeroporti che a gennaio registrano un calo di 34mila passeggeri (8%) rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Il crollo più evidente è tra i viaggiatori internazionali (12,2%) e nei voli privati (31,4%). La frenata riguarda indistintamente sia le compagnie di bandiera che quei vettori low cost che negli ultimi anni hanno garantito al Marconi prestazioni record.

E’ il terzo mese consecutivo chiuso in passivo. Gli ultimi dati con il segno più risalgono infatti a settembre. Con ottobre (chiuso in pareggio) e l’autunno arriva l’inversione di tendenza. Era dal 2008 che non si registravano cali di queste dimensioni in uno scalo che punta a tagliare il traguardo degli 8 milioni di passeggeri entro pochissimi anni. Da novembre voli e viaggiatori internazionali sono in caduta libera. Una frenata che arriva dopo anni di crescita ininterrotta. Con il boom che ha trasformato lo scalo da piccolo aeroporto di provincia, con i conti cronicamente in rosso, a uno degli hub principali del Paese con oltre 5,8 milioni di viaggiatori l’anno. Tanto che oggi il Marconi rientra a pieno titolo nel ristretto gruppo degli aeroporti “maturi” (è al settimo posto in Italia) e ha chiuso l’ultimo bilancio con 4,5 milioni di profitti.

Ma ora la lunga luna di miele tra via del Triumvirato e le compagnie aeree sembra giunta al termine. I numeri ai piani alti della Sab, la società di gestione, non passano inosservati. E rischiano di rovinare il sogno degli otto milioni di passeggeri a cui puntano i manager. Le preoccupazioni in queste ore non mancano: sull’andamento dell’aeroporto si basano, ad esempio, il piano di rientro finanziario del People mover e la stima del gettito che entrerà nelle casse comunali con la nuova tassa di soggiorno. Per di più da alcuni mesi sono iniziati i lavori restyling dell’aerostazione. L’investimento si aggira sui 23 milioni e porterà l’aeroporto, una volta conclusi i cantieri nel 2013, a una capacità di oltre sette milioni di viaggiatori.

Smentendo le previsioni, al Marconi sembra però iniziata una delicata fase di decrescita. Certo la sua crisi va letta in un contesto più largo. Non è detto che basti un trimestre, seppur nero, per poter parlare di recessione. E se l’economia italiana stenta, è ovvio che le difficoltà si riflettano anche sul traffico aereo. Ma non basta. Perché a gennaio i diretti concorrenti di Bologna, come Bergamo, Milano o Pisa, sono cresciuti. E le rivolte in Nord Africa non aiutano. Negli ultimi tempi la domanda di voli charter per l’Egitto, che al Marconi hanno sempre registrato il tutto esaurito, è crollata.

Anche le low cost frenano. Rispetto agli anni d’oro, i tassi di riempimento degli aerei sono calati dal 90 all’80%. Vuol dire che per strada si è perso quasi un passeggero su dieci. Forse finito sui treni Alta Velocità che nella stazione di Bologna hanno il principale snodo nazionale. Poi c’è la crisi delle compagnie di bandiera storiche. In primis Meridiana che recentemente si è fusa con Air Italy, riducendo tratte e aerei. Come ad esempio il collegamento tra il capoluogo emiliano e Catania, da sempre considerata una destinazione strategica per Bologna.

L’attenzione insomma è alta. A breve arriveranno i dati di febbraio. Ma alla Sab non resteranno con le mani in mano. L’obiettivo è aumentare entro l’anno il numero di compagnie che operano in città. Nell’attesa c’è da capire quanto l’inattesa frenata di passeggeri si rifletterà sui futuri bilanci (e profitti) di via del Triumvirato.

di ENRICO MIELE

Annunci

, , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: