Collina e i ritardi del People mover “Dalla giunta eccesso di prudenza”

Intervista al Presidente del CCC

da Repubblica Bologna del 6 maggio 2012

«SE dalle inchieste sul People Mover dovesse spuntare qualche indagato, certamente l’intero percorso ne risentirebbe. È una facile previsione». Incrocia le dita il presidente del Ccc Piero Collina, sperando che la già travagliata strada della navetta aeroporto-stazione non subisca un brusco arresto, come già accadde per il Civis. Il percorso è sempre in salita, con i lavori che slittano senza sosta – ora si parla dell’autunno – e i costi che lievitano: «Siamo già fuori dai costi. Ogni mese che passa si alzano. Ma continuiamo a confidare che le istituzioni vogliano andare avanti con l’opera», dice Collina, in attesa del via libera del Comune al piano finanziario e della risposta della francese Ratp, interessata all’ingresso nella società di gestione del People Mover.

Presidente Collina, ora si parla dell’autunno per il via ai lavori. Inizieranno mai?

«Speriamo di sì. Anche perché è chiaro a tutti che di mese in mese crescono tutti i costi, a cominciare da quelli per i materiali. Che si debba iniziare comunque io ne sono convinto, e così mi pare anche la giunta. Non fare il People Mover sarebbe un’ulteriore sconfitta».

Dal Comune però arrivano messaggi contrastanti. L’opera si farà, dicono tutti a Palazzo d’Accursio, ma ora la quota di Tper, l’ex Atc, deve stare sotto il 25%.

«Sì, diciamo che da parte della giunta c’è questo “eccesso di prudenza”, nel timore che i rischi di impresa ricadano sul Comune, che è socio di maggioranza nell’ex Atc. Da parte nostra comunque c’è la massima disponibilità a trovare una soluzione condivisa, anche nel rispetto degli equilibri politici che sono subentrati».

D’accordo, ma i lavori che dovevano iniziare alla fine dell’anno scorso ora sono slittati alla fine di quest’anno. Non rischiate di sforare il budget?

«L’abbiamo già sforato, e abbiamo proposto alla giunta un allungamento della concessione e un aumento del prezzo del biglietto. Aspettiamo di capire se va bene per fare il piano finanziario, nel frattempo cerchiamo nuovi soci, oltre a Ratp, anche Sab».

Nel frattempo sul People Mover c’è un’inchiesta. Se ora dovesse spuntare qualche indagato, come fu per il Civis, non rischia di saltare tutto?

«Se accadesse sarebbe un bel problema, che rischierebbe di mettere in discussione il percorso, ma per ora non c’è nulla di simile all’orizzonte. Indagati non ce ne sono».

Annunci

, , , , , , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: