Documento Unico di Programmazione 2015-2017 del Comune di Bologna: la parte sul People Mover nella Sezione strategica

http://alboonline.comune.bologna.it/albopretorio/albo.nsf/e4a4f729c1537500c1257a3d0048aabc/e2575b98336e5477c1257d26003901ad/$FILE/VOLUME2%20_dup2015_2017.pdf

3.1.3 PROGRAMMA “TRASPORTO COLLETTIVO E INFRASTRUTTURE DELLA MOBILITÀ”

Infrastrutture e sistemi di trasporto pubblico

Realizzazione del “People Mover” per il collegamento tra la Stazione di Bologna Centrale e l’aeroporto G. Marconi

Obiettivi
Il People Mover è una navetta su monorotaia volta a collegare, in circa 7’ 30” di viaggio, la nuova stazione ferroviaria centrale di Bologna all’Aeroporto Guglielmo Marconi, effettuando un’unica fermata intermedia presso Bertalia-Lazzaretto e garantendo un collegamento diretto in sede segregata, svincolata cioè dal traffico stradale tra i 2 terminali.
La navetta presenta un tracciato di circa 5 km, realizzato in parte prevalente in viadotto con altezza standard sotto trave di 5 m. Fanno eccezione a questo schema generale:
1. un manufatto scatolare in galleria per il sottoattraversamento della linea ferroviaria veloce Bologna-Venezia;
2. l’opera d’arte speciale in viadotto per il sovrappasso della complanare in zona Triumvirato;
3. la tratta a raso di approccio alla fermata Stazione FS, ricavata sull’attuale sedime del 16° binario.
Il progetto esecutivo è stato approvato in linea tecnica e, alla luce dell’incremento dei costi ipotizzati, il Concessionario ha presentato la richiesta di aggiornamento del Piano Economico Finanziario. L’istruttoria che ne è seguita è pervenuta ad una parziale accettazione delle richieste di aggiornamento del PEF.

Impatto
Si ipotizza che una quota dei collegamenti da/per l’Aeroporto potrà avvenire mediante l’utilizzo del People Mover con circa 1 milione di passeggeri/anno.

Tempi
La richiesta di aggiornamento del PEF dell’opera, presentata nel luglio 2013, è stata sottoposta a valutazione di ammissibilità e sostenibilità, nell’ambito di un procedimento per il quale il RUP si è avvalso di due advisor indipendenti per le valutazioni rispettivamente legali ed economico-finanziarie. Tale procedimento si è concluso nella sua fase istruttoria con la richiesta di recepimento delle valutazioni tecnico-economiche nell’aggiornamento del PEF.
Nel frattempo, sono state elaborate e approvate le convenzioni sulle aree e sulle cantierizzazioni con SAB e con ASPI, mentre è in corso di perfezionamento quella con RFI.
L’Amministrazione comunale ha inoltre richiesto alla Marconi Express una revisione dei Patti Parasociali. In data 25 luglio 2013, la Società ha ufficialmente comunicato all’Amministrazione di aver provveduto ad abrogare l’art 4.5. dei Patti citati, con l’effetto di mantenere al 25% la quota di TPER, senza più alcun obbligo di ulteriori acquisizioni.

Annunci

, , , , , , , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: