Delbono: “Sono sereno, ma al mio posto doveva esserci Cofferati”

http://bologna.repubblica.it/cronaca/2015/02/27/news/people_mover_delbono_sono_sereno_ma_al_mio_posto_doveva_esserci_cofferati-108269110/

Delbono: “Sono sereno, ma al mio posto doveva esserci Cofferati”
 
L’ex sindaco a processo per l’inchiesta People Mover: “Nella giustizia continuo ad avere fiducia, nei pm della procura di Bologna non altrettanto”
di Enrico Miele
Tra i protagonisti del caso People Mover c’è chi, come l’ex sindaco Flavio Delbono, è convinto che stavolta non toccasse a lui andare a processo, ma a chi lo ha preceduto sulla poltrona di Palazzo d’Accursio: “Ho sempre molta fiducia nei tribunali – esordisce Delbono – un po’ meno nella procura di Bologna. Non si capisce perché in aula ci andrò io e non Cofferati”.Quando apprende in diretta la notizia, in realtà, l’ex sindaco non appare sorpreso. È fuori città e non ha ancora avuto modo di parlare col suo avvocato Gaetano Insolera. Davanti al termine “rinvio a giudizio” non si scompone e dosa ogni singola parola, nonostante sperasse che la sua posizione fosse archiviata: “Non mi aspettavo un esito del genere ma sono sereno. Non ho alcun motivo per essere preoccupato, perché sono totalmente estraneo alle accuse che mi vengono rivolte”.Di spiegazioni ai magistrati, sostiene Delbono, che tenne le redini di Bologna per pochi mesi a cavallo tra il 2009 e il 2010 prima delle sue dimissioni per lo scandalo Cinzia-gate, ne ha già fornite in abbondanza. La sua “innocenza” sul caso People Mover, secondo lui, è contenuta proprio nell’accusa dei pm: “Nell’arringa si dice che il “disegno criminale” viene dal lontano 2007, allora perché in aula dovrei andarci io?”. Sul suo capo pende l’accusa di abuso d’ufficio (e non di turbativa d’asta come per alcuni coimputati). “Sono fiducioso che la verità verrà ristabilita – ripete con calma – quando sono stato eletto sindaco la vicenda del People Mover era ormai quasi conclusa”.

Molto ruota intorno a quella delibera, firmata dalla sua giunta alla fine del 2009, che approvava la costituzione della Marconi Express, compresa la sottoscrizione dei patti parasociali, poi firmati nel 2010, che secondo l’accusa hanno cambiato le carte in tavola. “Ma quella delibera – si scalda per un attimo Delbono – concludeva un iter iniziato tanti anni prima, io non l’ho neanche letta. Andrò in tribunale e spiegherò che tecnicamente io non so neanche di cosa stanno parlando”. E qui, colui che fu ribattezzato il “sindaco breve” tira di nuovo in ballo Sergio Cofferati, il suo predecessore: “È buffo, della giunta precedente in questo processo non c’è nessuno. E questo è davvero curioso”. Delbono parte anche da qui per spiegare “la mia sfiducia nei confronti della procura”. Di accanimento giudiziario non vuol sentir parlare, però, aggiunge un secondo dopo, questa “è l’ennesima volta che c’è un’accusa che io so essere completamente infondata”. Tutte le sue speranze sono allora riposte nei giudici del tribunale bolognese “che mi renderanno giustizia”.

Assieme a Delbono, sono altri sei i protagonisti di questa vicenda che andranno a processo. Ma non tutti accolgono il rinvio a giudizio con la stessa imperturbabilità. Anzi, il presidente del Ccc, Piero Collina, quasi allarga le braccia sconsolato: “L’avevo messo tra le ipotesi possibili. Speravo in una soluzione più diversa e rapida, ora dovremmo aspettare ancora un po’”. Quel che Collina ci tiene a ribadire è che il progetto del People Mover – fiaccato da anni di inchieste, ritardi e dubbi delle banche – va avanti: “L’opera – assicura – non è a rischio. Siamo solo in una fase processuale, non è stato dimostrato ancora alcun reato e sono convinto che tutti ne usciremo fuori agevolmente”.Non nasconde invece la sua rabbia l’ex assessore Villiam Rossi, che nella giunta Delbono si occupava del bilancio comunale: “Su di me non hanno nulla eppure – si stupisce – vanno avanti”. Quasi con stizza, Rossi si dice convinto che la procura “vada avanti con un’ipotesi che non esiste. E dal nulla – assicura, quasi a confortare se stesso – non può nascere nulla”.
Annunci

, , , , , , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: