People Mover, l’accelerata senza rischio d’impresa

http://www.radiocittafujiko.it/news/people-mover-l-accelerata-senza-rischio-d-impresa

 

People Mover, l’accelerata senza rischio d’impresa

Un vertice in Regione pare avere sbloccato la monorotaia che collega aeroporto e stazione

di Alessandro Canella

L’Aeroporto di Bologna verserà 3 milioni di euro, ma senza assumersi rischio d’impresa e la Regione ha staccato 20 milioni di euro per dare garanzie alle banche. Il progetto del People Mover assume un’accelerata, ma il rischio grava sulle spalle del pubblico. No People Mover: “È chiaro che non rientrerà nei costi. È una follia fatta per far sopravvivere il Ccc. Si attrezzi la stazione dell’Sfm”.

Si è tenuto ieri pomeriggio il vertice in Regione per sbloccare il progetto della monorotaia che dovrebbe collegare l’aeroporto alla stazione. Un vertice che sembra essere servito a dare un’accelerata al People Mover, che molti osservatori danno come sempre più vicino.
In particolare Sab avrebbe promesso di sborsare 3 milioni di euro per l’avvio dei lavori, ma senza entrare nella compagine azionaria di Marconi Express, la società che si dovrà occupare della realizzazione dell’opera.
Nelle ultime settimane, infatti, si era registrato un braccio di ferro tra Comune e Aeroporto, dal momento che quest’ultimo aveva ritenuto controproducente presentarsi agli investitori con una partecipazione nella società. In altre parole, assumersi il rischio di impresa avrebbe potuto allontanare i finanziatori dell’opera.

“Sab ha come socio di maggioranza la Camera di Commercio – ricorda Lorenzo Alberghini del comitato No People Mover – e uno dei soci privati individuato è il Fondo Orizzonte, che ha promesso 25 milioni di euro, a patto che disinvesta nel 2020, non gestisca l’opera e che gli venga assicurato un interesse del 12%. Ciò perché tutti ormai sanno che l’opera non rientrerà nei costi”.
Preoccupazione, a quanto pare, condivisa anche dalle banche che dovrebbero erogare il credito. Per rassicurarle, nei giorni scorsi, la Regione Emilia Romagna ha staccato un assegno da venti milioni di euro, che si aggiungono agli altri otto stanziati in fase progettuale.

Elementi che portano il comitato a sostenere che il project financing pensato per l’opera, in realtà, si regge tutto sulle spalle degli Enti pubblici, come già aveva sottolineato l’authority.
Il comitato, da tempo, fa presente che esiste una stazione del Servizio Ferroviario Metropolitano che dista poco più di un kilometro dall’aeroporto. Basterebbe coprire con un piccolo servizio quella distanza che la necessità del People Mover verrebbe a mancare. Inutilità che si nutre anche di diversi altri argomenti, come la capienza del mezzo, attualmente a 32 persone, quindi non in grado di sopportare i flussi di passeggeri che sbarcano a Bologna.

Dubbi, che si aggiungono a quelli della magistratura, che ha rinviato a processo 8 persone, tra cui l’ex sindaco Delbono, l’ex presidente di Atc Sutti e il presidente di Ccc, Piero Collina per abuso d’ufficio e turbativa d’asta.
“Il punto – continua Alberghini – è che quest’opera, che al momento si dice costerà 110 milioni di euro, serve solo a dare ossigeno al Ccc, socio di maggioranza di Marconi Express, lo stesso costruttore del Civis. Questo la dice lunga sulla qualità delle persone che ci stanno amministrando”.
I detrattori dell’opera annunciano che saranno presenti con un sit-in alla prima udienza del processo, il prossimo 9 aprile.

Ascolta l’intervista a Lorenzo Alberghini

Annunci

, , , , , , , , , , , , , , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: