People Mover senza pace. Spunta una nuova inchiesta

Articolo pubblicato il 30 dicembre 2015 da il Resto del Carlino – Bologna.

People Mover senza pace. Spunta una nuova inchiesta

Ipotizzati l’abuso d’ufficio e il favoreggiamento. Tutto parte da una richiesta di sequestro dell’associazione ‘Primavera urbana’

Un nuovo fascicolo della Procura mette i bastoni fra le ruote al progetto People Mover, la monorotaia che dovrebbe collegare la stazione centrale all’Aeroporto. Il fascicolo, che è contro ignoti, ipotizza i reati di abuso d’ufficio e favoreggiamento. Al centro della nuova attività d’indagine c’è il contratto integrativo sottoscritto lo scorso 30 ottobre dal Comune e dalla Marconi Express per modificare la concessione risalente al 2009: di fatto, il documento che ha dato il via libera ai lavori. L’iscrizione di un procedimento penale separato è stata disposta pochi giorni prima di Natale dai pm Antonella Scandellari e Giuseppe Di Giorgio, titolari dell’inchiesta ‘madre’ che ha già visto il rinvio a giudizio con l’accusa di abuso di ufficio e turbativa d’asta dell’ex sindaco Flavio Delbono, dell’ex assessore comunale Villiam Rossi, di Francesco Sutti (ex presidente Atc), di Piero Collina (ex presidente del Consorzio cooperative costruzioni) e di tre dirigenti di Palazzo d’Accursio (Patrizia Bartolini, Francesca Bruni e Cleto Carlini). L’ulteriore attività d’indagine scaturisce dalla richiesta di sequestro preventivo dei cantieri e dei finanziamenti stanziati dal Comune e dalla Regione Emilia-Romagna presentata a fine ottobre dall’avvocato Domenico Morace che rappresenta l’associazione “Primavera urbana’ (parte civile nel processo) e tramite essa il Comitato No People mover. Attraverso le memorie presentate, Morace informò i magistrati della sottoscrizione del contratto e pochi giorni dopo seguì la visita della Guardia di finanza negli uffici di Comune, Marconi Express e della Regione. Sul tema interviene anche il consigliere regionale di Forza Italia Galeazzo Bignami che in una interrogazione invita la Giunta di viale Aldo Moro a relazionare sulla situazione della società di scopo, fornendo spiegazioni su come la cooperativa in questione «possa avere le possibilità di partecipare e di sostenere il progetto sia dal punto di vista della costruzione, che della fornitura della manodopera».

 

 

Annunci

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: