People mover, il dossier sul rischio guasti. Al mezzo serve una manutenzione super

http://corrieredibologna.corriere.it/bologna/notizie/cronaca/2016/31-agosto-2016/people-mover-dossier-rischio-guasti-mezzo-serve-manutenzione-super-240853814203.shtml

People mover, il dossier sul rischio guasti. Al mezzo serve una manutenzione super

Possibile stop ogni 6 giorni. Una terza navetta e una squadra di emergenza per rimediare

di Olivio Romanini

BOLOGNA — L’intervallo medio tra due guasti è di circa 107 ore con un tempo per la riparazione di circa 47 minuti. È questo il dato di sintesi della Ram del People mover: l’analisi dell’affidabilità, della disponibilità e della manutenibilità affidata ad esperti indipendenti e allegata al corposo dossier sull’opera, destinata a collegare la stazione e l’aeroporto con fermata intermedia al Lazzaretto.

La simulazione potrebbe spaventare l’uomo della strada che si mettesse a fare di conto e arrivasse a concludere che 107 ore sono circa 6 giorni, calcolando un esercizio di 18 ore al giorno. In realtà il sistema realizzato dalla Intamin, che ha realizzato la monorotaia, è affidabile. Anche perché la disponibilità annua dell’intero sistema è del 99,5%: un dato fisiologico, anzi addirittura buono per un sistema di trasporto. Superiore al minimo previsto dal contratto stipulato da Marconi Express, che fissava la disponibilità dell’infrastruttura al 98%. Diversi esperti indipendenti sentiti dal Corriere di Bologna per commentare il documento hanno convenuto che la richiesta di una disponibilità del sistema al 98% era un po’ bassa, anche per la particolarità dell’infrastruttura (un conto è scendere da un autobus che si ferma, altro rimanere sospesi in aria o avere un ritardo che ti fa perdere l’aereo), ma hanno convenuto che il risultato del 99,5% è rassicurante.

Nell’analisi che è stata fatta si prendono però in considerazione alcune variabili e non altre. Si presume che i guasti siano indipendenti uno dall’altro, sono considerati solo i tassi di guasto dell’hardware e soltanto quelli intrinseci ai componenti. Ma il modello di People mover scelto per Bologna resta un prodotto innovativo e, come tale, molto delicato. «La Monorail di Bologna — si legge nella relazione tecnica del sistema — è un sistema di trasporto unico, il primo del suo genere in Italia. Non vi sono norme e regolamenti italiani né europei specifici per le monorotaie ». Per ora si sono seguite le norme più rigorose in vigore. Detto in altre parole, per garantire quel livello di disponibilità avrà bisogno di uno sforzo continuo, impegnativo e costoso di manutenzione. Un quadro che è ben presente anche a Marconi Express, che sta costruendo insieme a Intamin il manuale di manutenzione dell’infrastruttura e sa quanti sforzi dovranno essere fatti per garantire quei livelli. Qualche esempio?

Per far funzionare la navetta regolarmente e all’interno di quei numeri ci sarà bisogno di una squadra di tecnici specializzati in pronto intervento e soprattutto ci sarà bisogno di acquistare e tenere ai box un terzo mezzo. Non fosse altro che ogni veicolo ha bisogno del cosiddetto «revamping» ogni 1.000 ore di esercizio, in pratica ogni 55 giorni: si tratta di una manutenzione straordinaria dove il mezzo viene smontato interamente e anaministeriale di sicurezza ha invitato la Marconi Express che realizza e gestisce l’opera a nominare il consulente preposto alla sicurezza previsto dalle norme. In un primo tempo si era pensato a nominare il dirigente che per conto di Tper ha seguito l’opera, cioè Fabio Monzali, ma poi si è appurato che per quel ruolo serve una nomina indipendente che verrà fatta nei prossimi giorni. Il tecnico avrà almeno due anni di lavoro davanti e comincerà ad occuparsi del programma delle prove, cioè del cosiddetto pre-esercizio del mezzo. La valutazione finale sulla sicurezza e la concessione del Noe (il nulla osta d’esercizio) spetterà a un comitato tecnico nominato dalla commissione. Senza quel documento il People mover non potrà partire.

Annunci

, , , , , , , , , , , , , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: